sabato 5 ottobre 2019

Un grazie che non ha confini

Non molto tempo fa scrissi un post pieno di depressione e di angoscia in cui comunicavo che, nonostante la mia voglia di far ripartire l'attività chirurgica a Matiri, mi scontravo con difficoltà strutturali all'apparenza insormontabili.
Era un giorno in cui, dopo il primo paziente operato per una frattura di femore, avevo dovuto sospendere la seduta operatoria perchè l'unica sterilizzatrice era rotta e non avremmo avuto i pezzi di ricambio fino all'indomani. Non si poteva sterilizzare e quindi non si poteva operare, nonostante i malati in reparto stessero aspettando.
Erano le 11 di mattina e mi sono sentito inutile: disponibile a operare, ma impossibilitato a farlo!
Probabilmente sono stato molto incisivo nel descrivere la mia frustrazione nel mio post serale su facebook e blog, perchè mio nipote Enrico Fasano si è sentito profondamente toccato ed ha tentato un'avventura mai provata prima, e cioè una raccolta fondi con facebook, indirizzata all'acquisto della sterilizzatrice.


Ho sostenuto l'idea di Enrico, e sono stato via via sempre più sorpreso e felice della generosità di molti lettori che hanno donato cifre anche rilevanti ed in un periodo relativamente breve.
I soldi raccolti con Facebook sono arrivati tutti.
Ringrazio ora, insieme ad Enrico, tutti coloro che hanno donato soldi per la sterilizzatrice di Matiri. La vostra generosità mi ha commosso fin dal primo giorno. Ero sorpreso e commosso dalla velocità con cui stavamo raggiungendo l'obiettivo!
Grazie a tutti coloro che sono entrati in questa cordata di solidarietà ed oggi mi hanno permesso di coronare il sogno mio e di Enrico, e cioè quello di fornire una sterilizzatrice grande ed efficiente all'ospedale di Matiri. Non vi posso citare tutti per nome, ma Dio lo sa, e vi ricompenserà.
I vostri soldi sono stati ricevuti con onestà assoluta, e sono stati prontamente inviati in Kenya. Ecco perchè oggi posso mostrarvi la foto della grande e moderna autoclave che è giunta a Matiri e che spero risolva i problemi di sterilizzazione della nostra sala operatoria.
L'autoclave è comprata e completamente pagata grazie alla generosità di tantissimi lettori di Facebook.
GRAZIE DI CUORE A TUTTI!
Si tratta di un grande macchinario per cui dobbiamo provvedere una stanza dedicata ed un appropriato impianto elettrico, ma è mia fondata speranza che, per la fine della prossima settimana, potrò mandarvi un'altra foto con l'autoclave in funzione nella nuova unità di sterilizzazione dell'ospedale di Matiri.
Sono onestamente al settimo cielo e ringrazio ognuno di voi che avete contribuito.
Un abbraccio grande ed un grazie speciale a Enrico, ideatore e motivatore di questa raccolta fondi.
E' stata una esperienza unica.
E' stata la prova che i "media" davvero possono unire, aiutare e contribuire al bene comune.
E' stata un'entusiasmante avventura in cui ho sperimentato l'amore e l'amicizia di tantissimi.
GRAZIE A TUTTI.

Fr Beppe


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento.

POST IN EVIDENZA

Intervista in televisione

Oggi una televisione locale di Meru ha condotto una intervista a Padre Emilio, Sr Ireen ed al sottoscritto sui servizi che vengono offerti ...