domenica 27 ottobre 2019

Mike

E' con il cuore pesante e pieno di tristezza che condivido con i lettori la notizia della morte di Mike Weimar, mio amico da molti anni ed importante benefattore da cui ho ricevuto sostegno e donazioni sia prima a Chaaria come anche ora a Matiri.
Mike mi ha donato anche momenti stupendi in piccoli viaggi da lui sponsorizzati in parchi nazionali e luoghi turistici in Kenya: si preoccupava di me, oltre che del mio servizio.
Sono stato suo ospite a Malta per due volte, ed ha sempre pagato tutto lui.
Mike era da tempo affetto da un tumore, ma ha portato la sua malattia con dignità e con grande coraggio fino alla fine.
E' morto a Malta dove risiede, ma due giorni fa è riuscito a farmi una struggente telefonata in cui ha voluto dirmi addio a voce. Non pensavo sarebbe avvenuto così presto, ma evidentemente i malati lo sentono quando stanno per andare.
Oggi ho avuto l'opportunità di comunicare con Patricia, sua moglie, e sono stato onorato dall'essere considerato così importante da ricevere una telefonata da Malta in un momento così duro.


Oltre che aiutarmi a Chaaria e Matiri, Mike ha lavorato molto per le popolazioni più povere del Kenya, dapprima a Makuyu e poi a Nanyuki.
Si è molto impegnato anche in regioni aride da Isiolo verso Nord. Ha costruito scuole, ha donato generatori e strumenti radiologici; ha pagato le spese scolastiche per moltissimi.
E' stato un filantropo ed un missionario (nel significato laico della parola).
Ha speso la vita facendo le cose in cui credeva, ed anche alla fine è andato incontro alla morte con lo stesso coraggio con cui ha vissuto.
Mi ha detto per telefono di aver rifiutato ogni accanimento terapeutico e di aver voluto solo terapia palliativa per il dolore.
Per quello che so, è morto in pace, circondato dall'affetto della famiglia, e senza dolore.
Prego per lui.
Mike era un eclettico di fronte alla religione, ma certo è in Paradiso se "anche un bicchiere d'acqua dato per amore non sarà dimenticato".
Riposa in pace, Mike.
Le cose che mi hai donato per Matiri mi ricordano ogni giorno della tua bontà verso di me.
Il libro "Ad un passo dal cuore" ora stampato in Inglese mi parlano ogni giorno di te e Patricia.
Condoglianze a Patricia che spero di vedere in futuro qui a Matiri

Fr Beppe


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento.

POST IN EVIDENZA

Salutare Pietro

...è sempre molto difficile! Una lascrimuccia mi sale agli occhi quando Pietro sale in macchina per andare all'aeroporto di Nairobi, ...